la strada del sud

Franco Arminio ci crede fortemente… e io come lui. Il Sud ha bisogno di trovare la giusta consapevolezza di quello che può essere il suo ruolo. Un ruolo che esula dal dovere a tutti i costi scimmiottare altre realtà ma che ha bisogno di valorizzare, e dove serve riformulare, quelle potenzialità che gli appartengono in maniera autentica e attraverso un pensiero meridiano positivo.

comunità provvisorie

metto qui un mio pezzo uscito oggi su repubblica, edizione campana.
spero che qualcuno provi a rilanciare il discorso, le idee si devono e si possono intrecciare. la mia sensazione è che a sud facciamo fatica a darci spazio, come se segnalare qualcosa di bello che ha fatto un altro togliesse spazio al bello che pensiamo di fare noi. è un meccanismo che blocca tutto. e poi c’è anche l’equivoco pubbicitario. segnalare un articolo come questo non è pubblicità, è un invito alla lotta. ognuno è libero di non lottare, ma non possiamo considerare chi lotta col sospetto che sia solo pubblicità. anche questo è un meccanismo che blocca tutto.

baci e abbracci. armin

***

Quasimodo, Sciascia, Vittorini, Silone, Scotellaro, Sinisgalli. Sono solo alcuni dei grandi scrittori meridionali del Novecento che i liceali del 2000 non trovano nelle antologie scolastiche. Se mancano loro, ovviamente ci sono ancora meno speranze per…

View original post 831 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: